Un libro di Natale sotto l’albero – 3-8 anni

ALBI  ILLUSTRATI PER BAMBINI, IL TEMA?

OVVIAMENTE IL NATALE!

Tra tantissimi libri dedicati al Natale, ho cercato di fare una selezione di quelli che per la storia, per ciò che trasmettono, per il carico di significato e/o per le splendide illustrazioni mi hanno più colpito. Di seguito li trovate…è stato davvero difficile e un lungo lavoro!

“Bastoncino” di Julia Donaldson, illustrazioni di Axel Scheffler,  Emme Edizioni www.edizioniel.com

In un albero cavo di un verde giardino, vive la famiglia di Bastoncino. Lui ancora non lo sa, ma una grande avventura presto inizierà…”

Un racconto completamente in rima che vi conquisterà. Bastoncino vivrà un’avventura davvero incredibile, che lo porterà però lontano dalla sua famiglia. Incontrerà molti personaggi nel suo cammino, che lo scambiano per un ramo, un ramoscello da lanciare nel torrente, un rametto per il nido, una bandiera in un castello di sabbia, un’asta, una spada o un qualunque bastone. Il povero Bastoncino troverà la forza per tornare a casa?Quando proprio la speranza sembra averlo abbandonato, ecco che arriva in un giorno freddo e gelido un salvatore davvero d’eccezione, che dopo aver compiuto il suo dovere in una notte magica e speciale, grazie anche all’aiuto del suo nuovo amico, esaudirà il desiderio del nostro caro Bastoncino. Una storia a lieto fine perfetta per Natale. Perché non è Natale se non è trascorso in famiglia. Ovviamente super consigliato!Dai 3 anni.

Un libro dedicato per i piccoli grandi lettori, dai 7-8 anni in su:

“I racconti di Natale di Charles Dickens per bambini” a cura di Valentina Camerini. Illustrazioni di Elena Iarussi, Gribaudo editore.

5 racconti natalizi del famoso scrittore adattati e completamente illustrati a colori, ideale per i bambini della scuola primaria. Troverete i racconti più famosi:

  • Il mio preferito è in assoluto “Il Canto di Natale”, lo leggevo sempre da piccola. E il vostro?

“Giorno di neve” di Komalo Sakai, Babalibri edizioni www.babalibri.it

Questa mattina quando mi sono svegliato, la mamma ha detto: ” Non devi alzarti subito…” Ed io ho chiesto: “Perché?” “Perché oggi non vai a scuola. Questa notte è caduta molta neve…e il pulmino della scuola è bloccato.” “La neve!” 

Così comincia questa tenera storia in cui sarà impossibile non immedesimarsi.  Riconoscerete quello stesso entusiasmo, quella stessa fretta ad uscire, le stesse parole di attenzione e di premura della mamma e lo sguardo da bambino rivolto sempre alla finestra. Tutto è imbiancato e nell’attesa che smetta di nevicare il piccolo coniglietto trascorre la giornata con la sua dolce mamma che gioca a carte con lui. Il papà è in viaggio per lavoro e a causa del maltempo tarderà ad arrivare. Alla sera smette finalmente di nevicare e nonostante il buoi e l’ora tarda…chi può restare dentro casa?L’uscita sulla neve con gli stivali accenderà i ricordi di chi ha vissuto la medesima esperienza: le impronte, le palle di neve, il pupazzo, ma anche le mani ghiacciate e il naso che cola. 

“Domani giocheremo ancora. E siccome non nevica più, ci sarà anche papà.”

Un testo semplice, ma curato. Immagini grandi che riempiono le pagine mentre le emozioni affiorano. Per gli inguaribili amanti della neve è il regalo perfetto.

“La cena di Natale” di Nathalie Dargent e Magali Le Huche, Edizioni Clichy www.edizioniclichy.it

Quando il lupo, la volpe e la donnola decidono di regalarsi una bella cena di Natale, non vanno certo per le spicce: cercano una bella tacchina paffuta e se la portano a casa. Ma la signora tacchina è difficile da mettere in pentola e….a tacere. E’ una tacchina dalle idee molto chiare e conosce perfettamente tutto quanto riguarda come ci si prepara alle festività.  A sorpresa, comanda a dovere il lupo, la volpe e la donnola, insegnando loro le buone maniere, a tenere pulito e in ordine, a preparare come si deve gli addobbi e l’albero, tutto questo mentre cucina e sforna leccornie per tutti…che fine farà la tacchina paffuta?

Sarà davvero un bellissimo Natale quello che si preparerà nella tana. Questa storia parla di amicizia e di sorpresa e di come sia vero il detto “chi trova un amico, trova un tesoro”.

“L’ingombrante regalo di Natale” Testo di Bernard Villiot, illustrazioni di Susanna Ronchi, Ide e Ali edizioni www.ideeali.it

La Vigilia di Natale, prima di partire per il suo lungo viaggio verso le case di tutti i bambini del mondo, Babbo Natale dà le ultime istruzioni ai suoi piccoli aiutanti: “Sistemate a dovere il laboratorio, mi raccomando, conto su di voi!” Ma si sa, i folletti sono molto pigri e l’ordine non è il loro forte. E così…”

Fanno di tutto pur di non mettere in ordine e continuano a rimandare… finché scoprono un enorme regalo fuori dal laboratorio grande come una collina. Cosa sarà mai?Forse si sono dimenticati di consegnare un pacco a qualcuno?I piccoli aiutanti non sapranno proprio come fare, se dirlo a Babbo Natale o se nascondere il regalo…cosa faranno alla fine?Ma soprattutto….cosa contiene l’ingombrante regalo di Natale?A chi è destinato?

Non vi svelo il finale, perché è proprio l’attesa e la sorpresa che fa amare questa storia… perché sognare l’impossibile è possibile, soprattutto a Natale.

Ritorna quest’anno disponibile, dopo oltre 20 anni dalla prima pubblicazione (l’edizione originale Bohem Press è del 1987), un libro davvero eccezionale, che usa parole, immagini e grafica per raccontare una storia di gentilezza, di cambiamento, dell’importanza del donare e del condividere. Unmessaggio ideale da trasmettere a Natale. Ha vinto il Premio Andersen – Baia delle favole nel 1988.

Il pacchetto rossoè un racconto ambientato nel periodo natalizio scritto e illustrato da Linda Wolfsgruber e Gino Alberti, edito dal raffinato marchio ARKA, specializzato in albi illustrati particolarmente curati.

Anna va apassare le vacanze di Natale dalla nonna, ma tutti in paese sembrano troppo impegnati per socializzare, scambiare sorrisi e parole gentili. La nonna allora prepara un unico misterioso pacchetto rosso da regalare, ma non si può aprire, altrimenti il suo contenuto andrebbe perduto. Contiene fortuna a e felicità.

Questo atto di gentilezza, semplice e non banale, sembra cambiare a poco a poco lo spirito di chi lo riceve. 

Il misterioso pacchetto finisce presto di mano in mano, poiché chiunque lo riceva sente immediato il suo effetto benefico ed avverte l’esigenza di condividere quel bene e quella sensazione di felicità che lo pervade. Anziani, adulti, bambini, sono in tanti a ricevere e offrire il pacchetto magico, convinti che il solo fatto di averlo avuto in dono abbia reso migliore la propria vita e abbia allontanato tristezze e preoccupazioni.

Nel paese della nonna, dove prima non esisteva né gentilezza, né allegria, l’atmosfera è ora cambiata: le persone si ritrovano, si salutano calorosamente, i più piccoli scendono in strada a correre e a giocare con la neve.

Un regalo pensato e donato che ha innescato una catena virtuosa di buone azioni, in un contagio a spirale senza fine.

A dimostrazione che l’atto del donare e lavolontà di rendere felici gli altri è più importante del dono in sé. Un ottimo auspicio per vivere appieno lo spirito del Natale e un bellissimo messaggio da trasmettere, per far riflettere tutti, adulti e bambini.


“Ollie e la Renna di Natale” di Nicola Killen, Nord- Sud Edizioni


“E’ la Vigilia di Natale. Ollie è appena andata a dormire, quando si sveglia all’improvviso. Che cosa sarà quel suono? Ollie esce nella neve e lo segue”.
Così inizia questo racconto, elegante e luminoso.


Protagonista di questa storia è proprio Ollie, una piccola bimba pronta ad uscire tra i fiocchi di neve per scoprire l’origine di un dolce suono familiare: “jingle, jingle jingle…”.
In sella al suo slittino si avventura così ai margini del bosco sino a scoprire….una renna davvero speciale. Le immagini creano una suggestione senza tempo e senza età.
Un albo di certo annoverabile tra le migliori proposte natalizie, in grado di sorprendere non solo per la sua originale struttura “ a finestre”, ma anche e soprattutto per un tratto pittorico straordinario, con pennellate in scale di grigi che si affiancano al rosso e all’argento, colori che rimandano subito al Natale.
Per una lettura speciale nella notte più magica dell’anno.

“Natale a casa con Toto e Pepe” di Holly Hobbie, Fatatrac edizioni 

A Boscofitto pepe è in attesa del suo amico Toto per festeggiare l’imminente Natale. Toto però è bloccato molto lontano, nel pieno di una tormenta di neve. Come farà il  migliore amico di Pepe ad arrivare a casa in tempo per la sera della vigilia?La risposta prevede un tocco di magia e un aiuto del tutto inatteso da parte di un misterioso viaggiatore. 

Una storia nel pieno spirito del Natale, intrisa di attesa, di condivisione, di imprevisti e di colpi di scena, per arrivare all’infinita gioia nel ritrovarsi. Tutto può succedere, ma la cosa che più desideriamo è trascorrere questa festa speciale con le persone che amiamo. 

L’ultimo libro per Natale che vi propongo per queste feste è:

“Il piccolo B” di Jon Agee, ElectaKids edizioni

Originale, ironico e del tutto inaspettato, la storia del piccolo B vi stupirà e vi lascerà con il sorriso fino all’ultima pagina. Impossibile non volergli bene.

Vi siete mai chiesti com’era Babbo Natale da bambino??

Il piccolo B è l’ultimo nato della famiglia Natale, che vive al Polo Nord. Tutti in famiglia sognano di trasferirsi al caldo, ma non il piccolo B. Lui ama fare pupazzi di neve, aiutare la mamma a cucinare i biscotti e andare su e giù per il camino. Vi ricorda per caso qualcuno?

Un giorno, dopo un’abbondante nevicata la casa della famiglia Natale si trova intrappolata sotto una montagna di neve… e qui comincia l’avventura del piccolo B per aiutare e salvare la propria famiglia.  Ma sarà soprattutto il suo viaggio per capire chi è e cosa farà del suo futuro. Incontrerà tanti amici nuovi che saranno determinanti per la sua scelta. Chi saranno?

Un racconto tutto da scoprire, per me ha vinto il premio originalità.

Spero di avervi ispirato, fatto sognare e perché no…consigliato al meglio per un possibile regalo da mettere sotto l’albero.

A Natale regala un libro.

Buone feste a tutti di cuore!

Parole di mamma – Esperienze di una mamma logopedista

“Vivere intensamente, condividere esperienze, crescere con bambini felici e liberi”

viagg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *