Cara estate…

CARA ESTATE,
mi hai regalato tanti momenti felici e indimenticabili,
ma anche un grande dolore che resterà sempre parte di me.
Non sei stata esattamente l’estate che immaginavo, ma la vita è imprevedibile e non possiamo averne il controllo.
E questo ce lo insegna la vita stessa.
Porto con me il ricordo di un giugno impegnativo, fatto di ore davanti al computer per organizzare il Blog al meglio, la fine del lavoro in studio e il saluto al nostro caro Asilo Nido che ci ha accompagnato per due anni meravigliosi. Abbiamo visto Nicola crescere in tutto: nelle autonomie, nel linguaggio, nelle relazioni e nello sviluppo cognitivo e motorio. Con gli occhi colmi di felicità e di quella strana malinconica consapevolezza che sta diventando un piccolo uomo nel mondo.

Porto con me il ricordo di un luglio pieno di sole, di azzurro, di vento tra i capelli e di tramonti negli occhi. Nel cuore una gioia grande e la nostra vacanza nella calda e accogliente Toscana.
I nostri compleanni trascorsi per la prima volta al mare, la bellezza del tornare e la voglia di ricominciare.

Porto con me anche il ricordo di quest’agosto. Difficile. Con le sue giornate lunghe e lente. Con il caldo torrido e la città vuota. Con un dolore nuovo e una pesantezza inaspettata e improvvisa.
Ho scritto tanto, pubblicato poco. Ho avuto bisogno della vita addosso, di abbracci veri e di parole dette a voce.
Mi piacerebbe raccontarvi tutto, ma ho bisogno di tempo.

Caro agosto, mi hai insegnato anche cos’è l’Amicizia, quella autentica che tutti vorremmo accanto nei momenti più beli e più duri. E cos’è l’Amore.
E che l’Amore stesso può salvarci e avere tante forme.

La vita ci riserva delle sfide, ma sto tornando.
Con nuove consapevolezze, ma con la stessa motivazione e la stessa determinazione.
Sto tornando e vi prometto che non vi deluderò.

Parole di mamma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.